Banca D’Italia

Seguici su Facebook e su G. Plus
Indice della guida
Indice della guida di diritto amministrativo
A cura di Maria Luisa Foti
Modifica questa guida

Banca D’Italia

La Banca d’Italia ha il compito di regolamentazione e vigilanza sugli enti creditizi e sugli intermediatori finanziari. Secondo quanto si apprende dal D.P.R. del 12 dicembre 2006, "la Banca d'Italia e i componenti dei suoi organi operano con autonomia e indipendenza nel rispetto del principio di trasparenza, e non possono sollecitare o accettare istruzioni da altri soggetti pubblici e privati", con queste precisazione può definitivamente essere chiarita la discussa natura della Banca d’Italia.

Ci sono però casi rimasti ancora dubbi, come la Commissione di vigilanza sui fondi pensione, l’autorità per l’informatica nella Pubblica Amministrazione o come gli organi di controllo sul finanziamento delle campagne elettorali istituito con le legge n.515/1993.

La legge finanziaria del 2008 (l.244/2007) ha istituito presso il Ministero dello sviluppo economico, il Garante per la sorveglianza dei prezzi con il compito principale di vigilare sull’andamento dei prezzi. L’autorità si avvale dei dati Istat per svolgere le sue funzioni. La sua attività viene poi resa nota attraverso l’osservatorio del Ministero dello sviluppo economico.

Print Friendly Version of this pagePrint Get a PDF version of this webpagePDF
Arricchisci questa guida con un tuo commento:
blog comments powered by Disqus
Newsletter f g+ t in Rss