Il Codice dei Contratti pubblici

Seguici su Facebook e su G. Plus
Indice della guida
Indice della guida di diritto amministrativo
A cura di Maria Luisa Foti
Modifica questa guida

Il Codice dei Contratti pubblici

La materia degli appalti pubblici di lavori, forniture e servizi è stata sempre caratterizzata da una grande frammentarietà di normative. Nel 1994 la Legge Merloni ha cercato di dare un certo ordine alle norme in materia senza buoni risultati. Il legislatore comunitario nel 2004 con le direttive n.2004/17 e n.2004/18 ha introdotto una normativa volta ad unificare la disciplina degli appalti e concessione di lavori, servizi e forniture nei settori esclusivi e ordinari. Il nostro paese nel rispetto del termine fissato per l’attuazione delle direttive, ha delegato il governo a recepire le norme europee, con la raccolta in un unico testo normativo della disciplina degli appalti di rilevanza comunitaria e anche di quelli sotto la soglia comunitaria. Il risultato è il codice dei contratti pubblici e precisamente il d.lgs. 163 del 12 aprile 2006. I principi ispiratori del codice sono il principio di economicità, di efficacia, di tempestività e correttezza, di libera concorrenza, di parità di trattamento, di non discriminazione, di trasparenza, proporzionalità e pubblicità nelle procedure di affidamento degli appalti e nell’esecuzione degli stessi. Sono contratti a titolo oneroso, in forma scritta, stipulati tra uno o più operatori economici e una o più stazioni appaltanti o enti aggiudicatori.

Per quanto riguarda l’ambito oggettivo di applicazione del codice, hanno ad oggetto la sola esecuzione dei lavori pubblici, ovvero congiuntamente, la progettazione esclusiva e l’esecuzione, ovvero ancora, l’esecuzione con qualsiasi mezzo, di un’opera rispondente alle esigenze specificate dalla stazione appaltante o dall'ente aggiudicatore, sulla base del progetto preliminare o definitivo posto a base di gara, come prevede il comma 7 dell’art.3 del codice sugli appalti.

Le tipologie contrattuali escluse dall’ambito di applicazione oggettivo del codice sono i contratti relativi alla produzione e al commercio di armi, munizioni, armi e materiale bellico, i contratti segretati, i contratti aggiudicati sulla base di contratti internazionali e i contratti nel settore delle telecomunicazione.

Print Friendly Version of this pagePrint Get a PDF version of this webpagePDF
Arricchisci questa guida con un tuo commento:
blog comments powered by Disqus
Newsletter f g+ t in Rss