Sei in: Home » Formulario » Intimazione di sfratto per mancato pagamento degli oneri accessori e contestuale citazione per la convalida

Intimazione di sfratto per mancato pagamento degli oneri accessori e contestuale citazione per la convalida

Seguici su Facebook e su G. Plus

ON.LE TRIBUNALE DI __________

Intimazione di sfratto per mancato pagamento degli oneri accessori e contestuale citazione per la convalida

Per:________, nato a ________ il ________ , residente in _____ alla via ___________ , elettivamente domiciliata in ______ alla via _______ n. _, presso lo studio dell’avv. ______, che lo rappresenta e difende giusta procura a margine del presente atto.

Contro: _______________, residente in _________ alla via ________ n. _.

PREMESSO

-che il sig. _________ è proprietario di un appartamento situato in ______ alla via ______, locato ad uso abitativo – con contratto scritto e regolarmente registrato, per il periodo __/___/____ – __/__/____ a______ per la somma mensile di € ______;

-che per il pagamento degli oneri accessori il contratto di locazione rimandava alle relative disposizioni di legge (art. 9 l. 392 del 1978);

-che tali oneri, così come da rendiconto preventivo approvato dall’assemblea condominiale ammontano ad € _________ mensili;

-che, così come per legge, la quota da imputare al conduttore è pari ad € _________ ;

-che l’amministratore dello stabile, con racc. a.r. del _______, richiedeva formalmente all’intimante il pagamento degli oneri di spettanza dell’intimato;

-che in data __________ il sig._______, a mezzo del sottoscritto procuratore, intimava al conduttore il pagamento di tali oneri,

-che il conduttore non ha versato le somme relative agli oneri accessori da ______ a ______, rendendosi così moroso per un ammontare complessivo di € ______ che supera il limite di due mensilità previsto dall’art. 5 l. 392 del 1978.

Tanto premesso, l’istante come in epigrafe, rappresentato, difeso e domiciliato

INTIMA

a ______ sfratto per morosità con invito a lasciare immediatamente libero da persone e/o cose l’appartamento sito in ______ alla via ______ n. __ nella piena disponibilità dell’istante.

Allo stesso tempo, l’istante con il presente atto

CITA

______, residente in ______ alla via ______, a comparire innanzi al Tribunale di ______ soliti locali di udienza e giudice a designarsi, all’udienza del ______ ore di rito, per ivi sentir convalidare l’intimato sfratto per morosità, ordinando al cancelliere di apporre la formula esecutiva in calce al presente atto ed emettere decreto ingiuntivo immediatamente esecutivo, a suo carico, della somma di € ______ per canoni scaduti e da scadere oltre interessi, spese e competenze professionali.

In caso di opposizione chiede emettersi ordinanza provvisoriamente esecutiva di rilascio.

Con invito a costituirsi nei modi di legge e con l’avvertimento che non comparendo, ovvero comparendo e non opponendosi, il giudice provvederà a convalidare lo sfratto ai sensi dell’art. 663 c.p.c. .

Ai sensi dell’art. 14, II° comma, T.U. 115/02 si dichiara che la controversia ha il valore di € ______ .

Salvis iuribus

Si produce:

-Copia del contratto di locazione

-Copia del rendiconto preventivo approvato dall’assemblea

-Copia lettera racc. a.r. inviato dall’amministratore del condominio in data ______

-Copia lettera di messa in mora del ______ .

Luogo, Avv. __________

 

 

RELATA DI NOTIFICA

L’anno ____ il giorno ________ del mese di ________ , ad istanza di ______, elettivamente domiciliata in ______ alla via ______ n. __ presso lo studio dell’avv. ______, io sottoscritto collaboratore U.N.E.P. , addetto presso l’ufficio notificazione della Corte d’Appello di _____ ho notificato e dato copia del presente atto di intimazione di sfratto per mancato pagamento degli oneri accessori e contestuale citazione per convalida a: ______, residente in ____ alla via ____ n. _, mediante :

 

 

 

 

N.B. in base a quanto previsto dalla legge 392 del 1978 è possibile richiedere ed ottenere un’intimazione di sfratto per mancato pagamento degli oneri accessori e contestuale citazione per la convalida, purché ricorrano due circostanze: a)il pagamento non sia avvenuto entro due mesi dalla richiesta; b)l’importo non pagato superi quello di due mensilità del canone.

 

L'autore di questa formula è l'Avv. Alessandro Gallucci (avvgallucci@gmail.com)
Print Friendly Version of this pagePrint Get a PDF version of this webpagePDF
Arricchisci questa guida con un tuo commento:
blog comments powered by Disqus
Newsletter f g+ t in Rss