Sei in: Home » Articoli
 » Avvocatura

Anas cerca avvocati in tutta Italia

Aperte per un mese, a partire dal 27 settembre, le candidature per il contenzioso diverso da quello penale
gruppo di avvocati

di Valeria Zeppilli – Già da oltre un anno, l'Anas ha avviato una "riforma" della gestione dei rapporti con i propri avvocati, iniziata con una fase di sperimentazione orientata verso il fine di creare un albo che sia fortemente radicato sul territorio e composto da professionisti con specializzazioni idonee a rispondere alle effettive esigenze dell'azienda. È stata inoltre creata una banca dati degli avvocati, utile anche per adempiere agli obblighi di pubblicità e trasparenza.

Avvocati Anas: piattaforma online

E' così stata creata una piattaforma, anas.4clegal.com, con la quale l'elenco degli avvocati fiduciari dell'Anas è stato progressivamente riorganizzato attraverso una graduale apertura delle iscrizioni nelle varie Regioni.

La revisione è stata completata a dicembre 2016, quando è terminata anche la fase sperimentale.

Iscrizione di nuovi professionisti

Ora è quindi il tempo di reclutare nuove leve.

Ad aprile 2017, l'azienda ha aperto le iscrizioni alla piattaforma per il contenzioso penale, mentre ora è la volta degli avvocati che si occupano di tutte le altre tipologie di contenzioso: le iscrizioni saranno aperte dal 27 settembre 2017 al 27 ottobre 2017 e ad esse si potrà procedere attraverso la piattaforma anas.4clegal.com.

Al momento dell'iscrizione, gli avvocati sono tenuti a sottoscrivere un "Disciplinare per il conferimento degli incarichi di difesa legale agli Avvocati del libero foro", che permette di conoscere preventivamente i criteri che saranno utilizzati per l'assegnazione dall'Anas, la quale ha messo a disposizione anche un indirizzo e-mail (elencoliberoforo@stradeanas.it) e un numero verde (800 960 316) dedicati, per fugare ulteriori eventuali dubbi.

CV nella sezione Società Trasparente

Gli avvocati che intendono cogliere l'opportunità offerta dall'Anas devono tuttavia tener presente che i loro curricula saranno pubblicati nella sezione Società Trasparente in ottemperanza della normativa sulla trasparenza. Chi ritiene, quindi, che nel proprio CV siano contenuti dati sensibili è invitato dall'azienda a sostituirlo accedendo alla propria area riservata.

Valeria Zeppilli
Consulenza Legale
Laureata a pieni voti in giurisprudenza presso la Luiss 'Guido Carli' di Roma con una tesi in Diritto comunitario del lavoro. Attualmente svolge la professione di Avvocato ed è dottoranda di ricerca in Scienze giuridiche – Diritto del lavoro presso l'Università 'G. D'Annunzio' di Chieti – Pescara
(14/09/2017 - Valeria Zeppilli) Foto: 123rf.com
Le più lette:
» La querela di falso
» Le chat su WhatsApp valgono come prova
» Avvocati e professionisti: è nata la prima polizza a tutela delle parcelle
» Scuola: anche gli avvocati in coda per fare i supplenti
» Avvocati: i termini di decadenza dei contributi alla Cassa Forense
In evidenza oggi
In arrivo carcere fino a 8 anni per chi truffa gli anziani al telefonoIn arrivo carcere fino a 8 anni per chi truffa gli anziani al telefono
Giudici e avvocati: serve più sicurezza nei tribunaliGiudici e avvocati: serve più sicurezza nei tribunali
Commenta con Disqus: Selezionando "Preferisco commentare come ospite" non serve password. Ultime discussioni
blog comments powered by Disqus
Newsletter f g+ t in Rss
Print Friendly Version of this pagePrint Get a PDF version of this webpagePDF