Sei in: Home » Articoli

Lavoro: visite fiscali e malattia sospetta? Arriva il cervellone dell'Inps

Dal 1░ settembre la competenza sulle visite fiscali dei dipendenti pubblici passa all'Inps che userÓ il sistema Savio

di Gabriella Lax - Giro di vite sui fannulloni e sugli assenteisti. Ci penserÓ il cervellone dell'Inps a segnalare tutte le assenze "sospette", a partire dal primo settembre. A riportare la notizia Ŕ Il Messaggero: il sistema "Savio", un algoritmo capace di elaborare gli indici di rischio sui lavoratori che si assentano per malattia, ma che in realtÓ malati non sono sarÓ operativo a breve. Questo Ŕ uno degli effetti dell'istituzione del Polo unico delle visite fiscali, come previsto dalla riforma della P.A. (d.lgs. 75/2017), che cambierÓ soprattutto la vita dei dipendenti pubblici, meno per quelli privati.

Assenteisti: scattano i controlli anche d'ufficio

Mentre fino ad oggi era il datore di lavoro a chiedere i controlli, d'ora in poi le visite fiscali potranno scattare anche d'ufficio. L'idea Ŕ colpire gli assenteisti seriali e quelli che richiedono assenza per malattia a cavallo di festivitÓ o fine settimana.

La nuova normativa prevederÓ anche un cambiamento degli orari in cui il medico potrÓ accertare la malattia: mentre per i lavoratori privati gli orari rimangono uguali ossia dalle 10 alle 12 e dalle 17 alle 19; per i lavoratori statali gli accertamenti potranno scattare dalle 9 alle 13 la mattina e dalle 15 alle 18 il pomeriggio.

Destinatarie dei provvedimenti tutte le amministrazioni dello Stato, ivi compresi gli istituti e scuole di ogni ordine e grado e le istituzioni educative, le aziende e amministrazioni dello Stato a ordinamento autonomo, le Regioni, le Province, i Comuni, le ComunitÓ montane e loro consorzi e associazioni, le istituzioni universitarie, gli Istituti autonomi case popolari, le Camere di commercio, industria, artigianato e agricoltura e loro associazioni, tutti gli enti pubblici non economici nazionali, regionali e locali.

(30/08/2017 - Gabriella Lax)
Le pi¨ lette:
» La querela di falso
» Le chat su WhatsApp valgono come prova
» Avvocati e professionisti: Ŕ nata la prima polizza a tutela delle parcelle
» Scuola: anche gli avvocati in coda per fare i supplenti
» Avvocati: i termini di decadenza dei contributi alla Cassa Forense
In evidenza oggi
In arrivo carcere fino a 8 anni per chi truffa gli anziani al telefonoIn arrivo carcere fino a 8 anni per chi truffa gli anziani al telefono
Giudici e avvocati: serve pi¨ sicurezza nei tribunaliGiudici e avvocati: serve pi¨ sicurezza nei tribunali
Commenta con Disqus: Selezionando "Preferisco commentare come ospite" non serve password. Ultime discussioni
blog comments powered by Disqus
Newsletter f g+ t in Rss
Print Friendly Version of this pagePrint Get a PDF version of this webpagePDF