Sei in: Home » Articoli

La negoziazione assistita vale anche per le cause di lavoro?

Ad oggi, anche dopo la riforma del processo civile 2016 tale metodo di risoluzione delle controversie resta estraneo ai rapporti tra lavoratori e imprese
avvocato carico di lavoro

Domanda: "La negoziazione assistita nelle controversie di lavoro è divenuta attuale o è solo un emendamento a un ddl?"

Risposta: "Ad oggi la risposta ad una domanda che si pongono in molti, e non solo i professionisti, è negativa. Sin da subito (dall'introduzione cioè dell'istituto della negoziazione assistita nel nostro ordinamento) l'esclusione delle controversie di lavoro dalle materie per le quali tale modalità di risoluzione stragiudiziale delle controversie è prevista, ha fatto discutere. 

Su più fronti, infatti, tale esclusione è stata reputata illegittima e la battaglia per superarla non ha esitato ad arrivare, presentandosi sin dai giorni immediatamente successivi all'approvazione della riforma della giustizia del 2014.

Tanto che il disegno di legge contenente la delega al Governo per l'efficienza del processo civile (numero 2284/2016) è stato senza remore considerato la sede adeguata per sopperire a tale mancanza.

Infatti, con un emendamento al ddl presentato nel corso dell'iter che ha portato all'approvazione del testo da parte della Camera nel marzo 2016, si è proposto di ammettere la possibilità di definire le controversie tra datori di lavoro e lavoratori anche nelle stanze degli avvocati, facendo cessare il vaglio necessario di sindacati e DTL (v. art. 1, comma 2, lettera a), numero 10) del d.d.l.).

Subito, però, sono arrivate le reazioni dei sindacati che hanno avviato una battaglia in senso contrario sollevando un problema evidente: il declassamento delle parti sociali e la cancellazione del loro ruolo fondamentale all'interno delle controversie di lavoro.

Per vedere come andrà a finire occorre quindi attendere di conoscere le sorti del disegno di legge attualmente all'esame delle commissioni del Senato.

Ciò che è certo, quindi è che le controversie di lavoro e la negoziazione assistita sono due mondi che ancora, oggi, non si sono incontrati".

Leggi anche: "Avvocati: negoziazione assistita anche per le controversie di lavoro"

Vedi anche nella guida di procedura civile:
- La negoziazione assistita - (La convenzione - il procedimento - la negoziazione obbligatoria - la negoziazione in materia di separazione e divorzio - il ruolo degli avvocati - I fac-simili)
Valeria Zeppilli
Consulenza Legale
Laureata a pieni voti in giurisprudenza presso la Luiss 'Guido Carli' di Roma con una tesi in Diritto comunitario del lavoro. Attualmente svolge la professione di Avvocato ed è dottoranda di ricerca in Scienze giuridiche – Diritto del lavoro presso l'Università 'G. D'Annunzio' di Chieti – Pescara
(29/11/2016 - Valeria Zeppilli) Foto: 123rf.com
Le più lette:
» Trattamento fine rapporto: il calcolo online e il calcolo manuale
» La domanda riconvenzionale nel giudizio ordinario
» Strisce blu, sosta gratis se non c'è il bancomat: ecco il testo della sentenza e l'intervista allo studio legale che ha vinto la causa
» Avvocati di strada: è boom di richieste per i legali gratuiti
» Avvocati: cos'è e come funziona la card per girare in Europa
In evidenza oggi
Carta d'identità elettronica: al via da oggiCarta d'identità elettronica: al via da oggi
Contratti luce: se il consenso del cliente è "estorto" si torna al vecchio fornitoreContratti luce: se il consenso del cliente è "estorto" si torna al vecchio fornitore
Commenta
con Facebook
 
Commenta
con disqus
Commenta con Disqus: Selezionando "Preferisco commentare come ospite" non serve password. Ultime discussioni
blog comments powered by Disqus
Newsletter f g+ t in Rss
Print Friendly Version of this pagePrint Get a PDF version of this webpagePDF