Sei in: Home » Articoli

Pin Inps: pubblicato il nuovo modulo

Aggiornata la modulistica per la richiesta del Pin da parte dei cittadini. In allegato il modulo
inps id13745

di Marina Crisafi - Cambia il modulo per richiedere il Pin Inps da parte dei cittadini. Ad annunciare la novitÓ Ŕ l'istituto, con la pubblicazione del modello sul proprio sito, facendo seguito al messaggio n. 4590/2016 pubblicato nei giorni scorsi, con cui Ŕ stato reso noto il cambiamento delle regole per la richiesta del Pin dispositivo ("Pin Inps: cambiano le regole").

Il Pin ora andrÓ richiesto direttamente dall'interessato direttamente in sede, in modo immediato e con attivazione contestuale, ovvero avvalendosi dei canali alternativi a disposizione (ossia la procedura online e il contact center). Il tutto attraverso il modello Mv35, reperibile nella sezione modulistica del sito dell'istituto (qui sotto alelgato), unitamente ad una copia del documento d'identitÓ.

Viene esclusa invece la possibilitÓ di inviare delegati al proprio posto, in virt¨ del fatto che, chiarisce l'istituto, il Pin rappresenta l'identitÓ digitale per l'accesso online ai servizi, per cui Ŕ rilasciato a seguito di verifica diretta degli utenti richiedenti.

╚ fatta salva in ogni caso la richiesta effettuata da parte di tutori o amministratori di sostegno o dei genitori per i soggetti minori. Oltre alla possibilitÓ che l'utente interessato richieda, attraverso gli identity provider accreditati dall'Agenzia per l'Italia Digitale, l'identitÓ SPID, accedendo in tal modo ai servizi Inps mediante le credenziali abilitate.

Modulo Pin Inps
(25/11/2016 - Marina Crisafi)
Le pi¨ lette:
» Sinistri stradali: l'auto va riparata integralmente anche se il danno supera il valore di mercato
» Divorzio: l'ex va mantenuta in nome della solidarietÓ post-coniugale
» Case cantoniere e stazioni: in gestione gratis agli under40
» Tasso di mora usurario: conversione del mutuo oneroso in gratuito
» Aste giudiziarie: operativo il portale delle vendite pubbliche
In evidenza oggi
Cellulare alla guida: via la patente da subito e multe fino a 2.500 euro. Le novitÓ in arrivoCellulare alla guida: via la patente da subito e multe fino a 2.500 euro. Le novitÓ in arrivo
Sinistri stradali: l'auto va riparata integralmente anche se il danno supera il valore di mercatoSinistri stradali: l'auto va riparata integralmente anche se il danno supera il valore di mercato
Commenta con Disqus: Selezionando "Preferisco commentare come ospite" non serve password. Ultime discussioni
blog comments powered by Disqus
Newsletter f g+ t in Rss
Print Friendly Version of this pagePrint Get a PDF version of this webpagePDF