Sei in: Home » Articoli

Legge di stabilità 2016: ecco i bonus per chi assume a tempo indeterminato

Confermate per il 2016 le agevolazioni per i datori di lavoro che stipulano contratti a tempo indeterminato. Ma i benefici divengono meno vantaggiosi
Ragazza che sta riparando un'autovettura
di Valeria Zeppilli – Buone notizie per imprese e lavoratori: anche per il 2016 restano le agevolazioni per coloro che assumeranno a tempo indeterminato.

A prevederlo è la legge di Stabilità 2016, che, tuttavia, riduce notevolmente il bonus previsto per il 2015. 

Innanzitutto nella durata: l'incentivo occupazionale non varrà più per tre anni ma per due.

In secondo luogo nell'ammontare: il tetto massimo è del 40% dei contributi e il limite annuo diviene di 3.250 euro e non più di 8.060 euro.

Per il resto, la disciplina delle agevolazioni si presenta sostanzialmente analoga a quella dell'anno scorso.

Del beneficio potranno infatti godere tutti i datori di lavoro, indipendentemente dalla qualifica imprenditoriale, che assumeranno varie figure di lavoratore, tra i quali restano compresi i dirigenti, i soci di cooperative, i somministrati, i lavoratori a tempo parziale e quelli assunti con contratto di job sharing.

Continuano ad essere escluse dal bonus le assunzioni di apprendisti, colf e lavoratori intermittenti.

Per quanto riguarda i requisiti necessari per poter godere delle agevolazioni, ritroviamo, innanzitutto, il rispetto delle leggi e dei contratti e la regolarità contributiva.

Permangono le esclusioni nel caso in cui il lavoratore assunto sia stato parte di un contratto a tempo indeterminato nei sei mesi precedenti la nuova assunzione (anche mediante apprendistato, lavoro domestico o somministrazione) o nel caso in cui tra ottobre e dicembre 2015 lo stesso sia stato parte di un contratto a tempo indeterminato con lo stesso datore di lavoro o con società ad esso collegate o da esso controllate.

Infine non potrà accedere alle agevolazioni il datore di lavoro che, con riferimento al medesimo lavoratore, le abbia già ottenute, anche nel 2015.

Buone possibilità di estensione dei benefici per le assunzioni anche nel 2017 per i datori di lavoro di Abruzzo, Molise, Campania, Basilicata, Sicilia, Puglia, Calabria e Sardegna

Valeria Zeppilli
Consulenza Legale
Laureata a pieni voti in giurisprudenza presso la Luiss 'Guido Carli' di Roma con una tesi in Diritto comunitario del lavoro. Attualmente svolge la professione di Avvocato ed è dottoranda di ricerca in Scienze giuridiche – Diritto del lavoro presso l'Università 'G. D'Annunzio' di Chieti – Pescara
(05/01/2016 - Valeria Zeppilli)
Le più lette:
» Appropriazione indebita: guida legale con articoli e sentenze
» Il rifiuto di sottoporsi ad alcoltest può risultare non punibile
» Telefonia: reato attivare un servizio mai richiesto dal cliente
» Obbligare la moglie a discutere è reato
» Avvocato: niente responsabilità per il solo fatto di aver commesso un errore
In evidenza oggi
Diritto alla salute del minore e affievolimento della responsabilità del genitoreDiritto alla salute del minore e affievolimento della responsabilità del genitore
Separazione: addebito al marito per l'amicizia intima che fa sospettare il tradimentoSeparazione: addebito al marito per l'amicizia intima che fa sospettare il tradimento
Newsletter f g+ t in Rss
Print Friendly Version of this pagePrint Get a PDF version of this webpagePDF