Cosa ci aspetta nel 2016? Tra casa, famiglia, lavoro, giustizia e … fisco, ecco tutte le novità

I principali settori nei quali sono previsti interventi con l'arrivo del nuovo anno
Mano che regge il 2016

di Valeria Zeppilli – Il 2016 è ormai alle porte e come al solito i nostri pensieri si affollano di buoni propositi. Nel salutare il 2015, tutti immaginiamo cosa ci attenderà durante il nuovo anno.

Alcune certezze, però, ci sono e sono le stesse per tutti: le conseguenze dell'entrata in vigore delle novità, frutto di riforme legislative già poste in essere, che sono solo in attesa di divenire realtà.

Facciamo, quindi, un breve riepilogo di cosa cambierà il prossimo anno nella nostra Italia.

Abitazioni

Per quanto riguarda le case, gli aspetti interessanti di questo 2016 sono molti.

Fino al 31 dicembre del prossimo anno, infatti, è prorogata la possibilità per coloro che acquistano grandi mobili o elettrodomestici di classe A+ (o A se forni) di detrarli dall'Irpef per il 50% sino a massimo diecimila euro.

Le giovani coppie, poi, potranno festeggiare: il tetto massimo del bonus mobili, pur connesso non alla ristrutturazione ma all'acquisto della prima casa, è di ventimila euro.

Il requisito è che almeno uno dei due partner abbia meno di 35 anni.

Ad essere prorogati per tutto il 2016, oltre al bonus mobili, sono poi il bonus ristrutturazioni, quello per il recupero edilizio e l'ecobonus per l'efficientamento energetico degli edifici. Quest'ultimo, peraltro, è stato esteso alle spese per il controllo da remoto degli impianti di riscaldamento, acqua calda o climatizzazione ed è divenuto cedibile da parte di chi si trova nella no tax area alle imprese che effettuano i lavori nelle parti comuni condominiali.

Sempre con riferimento alle abitazioni, è interessante segnalare che a partire dal 2016 sarà possibile, per le persone fisiche a di fuori della loro eventuale attività di lavoro autonomo, beneficiare di un credito di imposta per l'installazione di sistemi di videosorveglianza o di allarme o per la stipula di contratti con istituti di vigilanza.

Infine, entro la fine del prossimo anno, i condomini nei quali il riscaldamento sia centralizzato dovranno adeguare gli impianti installando valvole termostatiche e sistemi di contabilizzazione del calore su tutti i radiatori presenti nell'immobile.

Famiglia

Le novità che il 2016 porterà per le famiglie non sono certo di minore rilevanza.

Dal 1° gennaio, innanzitutto, prenderà il via il processo, di durata triennale , di riforma delle modalità di tariffazione delle bollette della luce, destinata ad ottenere una tariffa di rete omogenea e oneri di sistema unitari.

È proprio con la bolletta della luce, poi, che dal prossimo anno verrà pagato il canone Rai.

Grandi novità, inoltre, per le famiglie con almeno tre figli minorenni a carico: chi avrà determinati requisiti reddituali (da fissarsi con apposito decreto) potrà beneficiare della carta famiglia per godere di sconti su beni e servizi e riduzioni tariffarie.

Con il 2016 prende il via anche un piano nazionale per la lotta alla povertà e all'esclusione sociale.

L'obiettivo è innanzitutto quello di estendere la social card, principalmente a famiglie numerose, con disabili o donne in gravidanza

È poi quello di finanziare l'Asdi, ovverosia l'assegno destinato a coloro che non abbiano trovato un reimpiego al termine della Naspi e si trovino in situazione di bisogno.

Infine, aumenteranno le tutele a sostegno della genitorialità, con il rifinanziamento del bonus baby sitter e i due giorni di congedo obbligatorio per i padri lavoratori.

Musica e cultura

Per il prossimo anno è attesa una particolare attenzione alla cultura.

Così, gli studenti di conservatorio potranno beneficiare di un bonus di mille euro per l'acquisto di uno strumento musicale utile per il loro corso di studi.

Tutti i ragazzi che compiranno 18 anni, poi, potranno godere di un bonus di cinquecento euro per dedicarsi alla cultura e all'istruzione, con i quali potranno quindi acquistare, ad esempio, libri e biglietti per cinema, teatri e musei.

La Siae, infine, dovrà destinare il 10% dei compensi derivanti dalla riproduzione di musica e video per la promozione dei giovani artisti.

Quattro ruote

Molte delle novità attese riguarderanno, poi, il mondo delle quattro ruote.

Innanzitutto una brutta notizia per tutti coloro che si avvalgono del Telepass: il canone mensile del servizio Premium raddoppierà per tutti i nuovi clienti.

I vecchi clienti, invece, beneficeranno della vecchia tariffa sino alla fine dell'anno nuovo.

Le tariffe destinate ad aumentare sono anche quella del servizio Family e del servizio Twin.

Tutti i clienti, tuttavia, potranno recedere dal contratto entro 60 giorni dalla comunicazione da parte di Telepass della variazione tariffaria.

Dal 2016, poi, l'unico modo per poter ottenere dal Pra la radiazione del veicolo per esportazione sarà quello di dimostrare la reimmatricolazione all'estero.

Gli autovelox, inoltre, non saranno più utilizzati solo per controllare il rispetto dei limiti di velocità ma anche per controllare che i veicoli siano assicurati per la rc auto, siano revisionati e non siano sovraccarichi. Almeno, questo è quanto dovrebbe avvenire nelle intenzioni, sebbene la concreta applicazione del sistema presenti diverse perplessità.

Infine, coloro che siano in possesso di camper di categoria 0,1 e 2 potranno demolirli e sostituirli beneficiando di incentivi sino a ottomila euro, se la classe del nuovo veicolo non sarà inferiore alla 5.

Lavoro

Tantissime novità riguarderanno, inoltre, il mondo del lavoro.

Innanzitutto, con l'arrivo del 2016 dovrebbero sparire le associazioni in partecipazione con apporto di lavoro, le co.co.pro e le mini co.co.co.. Coloro che convertiranno un rapporto parasubordinato o con partita Iva dinanzi a una sede protetta, saranno esenti da eventuali sanzioni per erronea qualificazione iniziale del rapporto.

Saranno poi mantenuti, sebbene con requisiti parzialmente diversi, gli sgravi per le nuove assunzioni di disoccupati da oltre sei mesi e per i nuovi contratti a tempo indeterminato e saranno detassate sino a duemila euro le erogazioni fatte a fini di welfare derivante dalla contrattazione aziendale.

Previsti, inoltre, il rinnovo dei CCNL per i dipendenti statali e numerosi concorsi pubblici: docenti, Agenzia delle Entrate, Ministero dei beni culturali, magistratura, medici.

Le novità nel mondo del lavoro non finiscono qui: i premi di produttività saranno detassati sino a duemila euro annui, la Certificazione Unica 2016, con tutte le sue nuove caratteristiche, andrà presentata telematicamente, sempre dai sostituti d'imposta.

Sono previsti determinati incentivi economici per l'assunzione di soggetti disabili, che abbiano una riduzione della capacità lavorativa pari almeno al 67%. Le agevolazioni riguarderanno, inoltre, anche i lavoratore con disabilità intellettiva e psichica dalla quale derivi una riduzione della capacità lavorativa superiore 45 punti percentuali.

Per quanto riguarda, infine, le pensioni, si segnala la permanenza dell'opzione donna, l'estensione a 8.000 euro della no tax area per i pensionati e la possibilità per i lavoratori di età superiore a 63 anni di lavorare part-time (minimo al 40%) e ricevere, comunque, l'accredito della contribuzione come se lavorassero a tempo pieno.

Cittadini

Di interesse generale per i cittadini è, invece, il fatto che dal prossimo 2015 l'ammontare del danno biologico inizierà ad essere rivalutato automaticamente al fine di adeguarsi alle variazioni dei prezzi al consumo.

Giustizia

Sul fronte giustizia le principali novità riguarderanno l'estensione della mediazione tributaria e la nascita di nuovi organismi per la risoluzione stragiudiziale delle controversie che avranno come oggetto contratti di vendita o servizi prestati da professionisti.

Si segnala, inoltre, che a partire dal prossimo giugno le sentenze di condanna per il pagamento di somme in favore del contribuente saranno immediatamente esecutive.

Lo stesso avverrà per le sentenze emesse a seguito di ricorso avverso atti relativi ad operazioni catastali.

Fisco

Per quanto riguarda il fisco, il 2016 porterà con sé riforme positive e negative.

In breve, l'aggio di riscossione di Equitalia diminuirà al 6%, sarà arricchito di nuovi dati il 730 precompilato, entrerà in vigore il nuovo regime dei minimi, il limite massimo per l'utilizzo del contante passerà da mille a tremila euro, scatterà l'esenzione totale delle tasse sulla prima casa, con eccezione degli immobili di lusso e verrà ridotta l'Imu sugli immobili affittati e invenduti.

Verrà inoltre introdotto il leasing per le case, mediante il quale gli istituti di credito potranno finanziare l'acquisto o la realizzazione dell'abitazione principale. Ultimato il pagamento, poi, si potrà scegliere se lasciare l'abitazione alla banca o riscattarla.

Imprese

Dal 2016 prenderà il via il nuovo incentivo "Nuove imprese a tasso zero", con il quale le donne e gli under 35 potranno godere di un finanziamento senza interessi e senza garanzia per mettersi in proprio.

Prenderà il via, poi, anche il finanziamento agevolato"Selfemployment", sempre a tasso zero e senza garanzie, dedicato agli under 29 che vogliano mettersi in proprio e che siano registrati nelle banche dati di Garanzia Giovani.

Per le imprese già avviate, poi, prenderà il via il sistema di super ammortamenti introdotto dalla nuova legge di stabilità, in base al quale, ai fini fiscali, il costo di beni acquistati per determinati investimenti si riterrà maggiorato del 40%.

Chi possiede capannoni in cui si trovano gli imbullonati, potrà scorporare tali beni dal calcolo della rendita catastale, con conseguente riduzione di Imu e Tasi.

Le imprese del Mezzogiorno, inoltre, potranno beneficiare di un credito d'imposta per l'acquisto di beni strumentali nuovi.

Infine, è prevista la possibilità di detassare le partecipazioni aziendali sino a massimo 2.500 euro annui.

Banche

Con riferimento alle banche, infine, è interessante segnalare che con l'imminente ingresso del 2016 gli istituti di credito in crisi non potranno essere più "salvate" dallo Stato ma, a tal fine, potranno essere utilizzati solo gli investimenti degli azionisti, i conti correnti superiori a centomila euro e gli investimenti di coloro che detengano obbligazioni subordinate della banca in difficoltà.

Valeria ZeppilliAvv. Valeria Zeppilli - profilo e articoli
E-mail: valeria.zeppilli@gmail.com
Laureata a pieni voti in giurisprudenza presso la Luiss 'Guido Carli' di Roma con una tesi in Diritto comunitario del lavoro. Attualmente svolge la professione di Avvocato ed è dottoranda di ricerca in Scienze giuridiche – Diritto del lavoro presso l'Università 'G. D'Annunzio' di Chieti – Pescara
(31/12/2015 - Valeria Zeppilli)
Le più lette:
» Fare l'avvocato può salvare dall'Alzheimer
» Avvocati e professionisti: arriva la polizza per tutelarsi dai clienti che non pagano
» Canone Rai errato? Puoi pagare solo la quota energia
» Mobile: le app 'must have' per avvocati 2.0
» Assunzione mille nuovi cancellieri, sì della Camera

Commenta
con Facebook
 
Commenta
con disqus
Commenta con Disqus: Selezionando "Preferisco commentare come ospite" non serve password. Ultime discussioni
blog comments powered by Disqus
bottone newsletter Icona Facebook Icona Rss Icona Google plus Icona twitter Icona linkedin