Sei in: Home » Articoli

Arrivano i testamenti "telematici"

Via libera del Garante della privacy al regolamento predisposto dal ministero della Giustizia
tablet computer telematico

di Marina Crisafi - Il registro generale dei testamenti diventa telematico. ╚ arrivato infatti l'ok del Garante della privacy allo schema di regolamento predisposto dal ministero della Giustizia attuativo della convenzione di Basilea (art. 5-bis della legge n. 307/1981) che istituisce il sistema europeo di registrazione dei testamenti.

Il regolamento disciplina la facoltÓ per i notai di affiancare alla modalitÓ manuale, giÓ operativa, anche quella di iscrizione telematica degli atti di ultime volontÓ dei propri clienti nel registro generale istituito presso via Arenula.

A tal fine, la scheda contenente le volontÓ del de cuius), compilata dai notai dovrÓ contenere gli estremi anagrafici del testore, il domicilio e la residenza, oltre ai dati (nome, cognome e sede) del pubblico ufficiale che ha raccolto il testamento, ed essere sottoscritta con firma digitale o elettronica qualificata.

Data la delicatezza dei dati trattati, il Garante, pur rilasciando parere positivo (provvedimento n. 618/2015 qui sotto allegato), ha richiesto un rafforzamento delle misure minime di sicurezza, a garanzia della segretezza degli atti che dovranno restare tali sino alla morte del testatore e il miglioramento delle modalitÓ tecnico operative, previa consultazione con lo stesso al momento della predisposizione delle regole pratiche sulle iscrizioni telematiche.

Il parere del Garante della Privacy n. 618/2015
(26/12/2015 - Marina Crisafi)
Le pi¨ lette:
» Sinistri stradali: l'auto va riparata integralmente anche se il danno supera il valore di mercato
» Divorzio: l'ex va mantenuta in nome della solidarietÓ post-coniugale
» Case cantoniere e stazioni: in gestione gratis agli under40
» Tasso di mora usurario: conversione del mutuo oneroso in gratuito
» Aste giudiziarie: operativo il portale delle vendite pubbliche
In evidenza oggi
Cellulare alla guida: via la patente da subito e multe fino a 2.500 euro. Le novitÓ in arrivoCellulare alla guida: via la patente da subito e multe fino a 2.500 euro. Le novitÓ in arrivo
Sinistri stradali: l'auto va riparata integralmente anche se il danno supera il valore di mercatoSinistri stradali: l'auto va riparata integralmente anche se il danno supera il valore di mercato
Commenta con Disqus: Selezionando "Preferisco commentare come ospite" non serve password. Ultime discussioni
blog comments powered by Disqus
Newsletter f g+ t in Rss
Print Friendly Version of this pagePrint Get a PDF version of this webpagePDF