Sei in: Home » Articoli

Dimissioni "in bianco": stop agli escamotage per licenziare le donne lavoratrici in gravidanza

Per dimettersi bisognerà compilare il modulo appositamente predisposto sul sito del Ministero del lavoro
gravidanza madre
di Lucia Izzo - Basta con le dimissioni in bianco: la risoluzione consensuale del rapporto di lavoro potrà avvenire esclusivamente con modalità telematiche su appositi moduli resi disponibili dal Ministero del lavoro e delle politiche sociali attraverso il sito istituzionale. 

Lo stabilisce il decreto legislativo definitivamente approvato nei giorni scorsi nell'ambito della conclusione del percorso del Jobs Act, con il quale il Governo è intervenuto con copiose riforme in materia di lavoro (per maggiori approfondimenti: Jobs Act: riforma completata. Controlli “liberi” su telefonini e tablet, stop alle dimissioni in “bianco” e ammortizzatori per 1,4 milioni di lavoratori. Ecco tutte le novità). 

In tal modo, il Governo ha inteso semplificare le modalità per la risoluzione del rapporto di lavoro, eliminando la prassi delle lettere di dimissioni firmate "in bianco" dal lavoratore, utilizzate da alcuni datori di lavoro per spingere il dipendente a firmare documenti di dimissione già all'atto dell'assunzione

In futuro, nessun'altra forma di effettuazione di dimissioni sarà più valida oltre a quella espressamente prevista, ossia la compilazione dell'apposito modulo online, già predisposto con data e numero e scaricabile soltanto dal sito del ministero del lavoro. 

Solo in tal caso, le dimissioni saranno considerate valide, altrimenti verranno respinte. 

In questo modo si assesta un colpo decisivo alla summenzionata pratica che ha finora colpito, in particolar modo, le lavoratrici, sì da poterle licenziare in caso di sopravvenuta maternità. 

In Italia, infatti, "il fenomeno delle dimissioni in bianco ha colpito soprattutto le donne - ha spiegato il ministro del lavoro, Poletti, parlando del nuovo "meccanismo per la certificazione, che può essere fatta tramite un modulo scaricato dal sito del ministero del Lavoro con data e numero. Fogli bianchi non sono più utilizzabili. Questo è un dato di civiltà importante”. 
Print Friendly Version of this pagePrint Get a PDF version of this webpagePDF
(06/09/2015 - Lucia Izzo)
Le più lette:
» Avvocati: niente contributi minimi alla Cassa né obbligo di iscrizione
» Equitalia: chiedere il pagamento rateale non significa ammettere il debito
» Divorzio: arrivano gli hotel che aiutano le coppie a lasciarsi
» Multe: quali sono i "vizi" che le rendono nulle?
» Accesso agli atti: dalla legge 241 alla riforma Madia
In evidenza oggi
Risarcimento danni: in arrivo le tabelle uniche nazionaliRisarcimento danni: in arrivo le tabelle uniche nazionali
Gratuito patrocinio: onorari più alti per gli avvocatiGratuito patrocinio: onorari più alti per gli avvocati
Commenta
con Facebook
 
Commenta
con disqus
Commenta con Disqus: Selezionando "Preferisco commentare come ospite" non serve password. Ultime discussioni
blog comments powered by Disqus
Newsletter f g+ t in Rss
Print Friendly and PDF