Concorsi forze armate: d'ora in poi tutti all'altezza, ma solo se si ha il giusto "peso"

Approvato il regolamento che elimina il limite dell'altezza minima e introduce i parametri fisici della forza muscolare, massa e composizione corporea
carabiniere in divisa

di Marina Crisafi - L'altezza minima non sarà più un limite per l'accesso ai concorsi delle forze armate, di polizia e del corpo dei vigili del fuoco. Ma, attenzione, bisognerà comunque avere il giusto “peso”, perché si terrà conto oltre che della massa grassa anche della forza muscolare e della corporatura.

È quanto prevede il regolamento in materia di parametri fisici per l'ammissione ai concorsi per il reclutamento nelle forze armate, di polizia e nel corpo dei vigili del fuoco, approvato, in via preliminare, venerdì scorso dal Consiglio dei Ministri.

Viene eliminato, dunque, un limite, considerato ormai anacronistico e discriminante, e introdotti invece i parametri fisici della composizione corporea, della forza muscolare e della massa metabolicamente attiva.

Il fine, come si legge nel comunicato stampa del governo, è quello di non precludere l'accesso alle forze armate alle forze di polizia e al corpo dei vigili del fuoco in ragione della mancanza del requisito dell'altezza minima prevista dalle attuali disposizioni, ma di consentire la valutazione dei soggetti in base a differenti parametri dai quali possa comunque desumersi la più generale ma imprescindibile idoneità fisica del candidato allo svolgimento del servizio militare o d'istituto”.

Per indossare la divisa, dunque, occorrerà essere in possesso dei parametri fisici che saranno indicati, per uomini e donne, in apposita tabella, unitamente alle modalità e ai criteri di accertamento.

(03/08/2015 - Marina Crisafi)
Le più lette:
» Avvocati: cassazionisti senza esami per tutti gli iscritti ante riforma
» Avvocati: albi online senza segreti
» Tribunale di Fermo: inammissibili i capitoli di prova se contengono le parole "vero che". Tu cosa pensi?
» Padre immaturo? Il figlio va con la madre
» Affitto: la cauzione va restituita anche in caso di danni
Commenta
con Facebook
 
Commenta
con disqus
Commenta con Disqus: Selezionando "Preferisco commentare come ospite" non serve password. Ultime discussioni
blog comments powered by Disqus
bottone newsletter Icona Facebook Icona Rss Icona Google plus Icona twitter Icona linkedin
Print Friendly and PDF