Sei in: Home » Articoli
 » Avvocatura

Avvocati: da oggi “copie” più care

Al via l'aumento degli importi dei diritti di copia e di certificato fissati dal Ministero della Giustizia. In allegato circolare, tabella e decreto
burocrazia carteggio stress mobbing

di Marina Crisafi - Scatta da oggi il rincaro dei diritti di copia e di certificato disposto dal Ministero della Giustizia con decreto del 7 giugno 2015, in virtù dell'adeguamento triennale alle variazioni degli indici Istat, previsto dalla legge (d.p.r. n. 115/2002).

Come già evidenziato nei giorni scorsi (leggi “Avvocati: aumentati i diritti di copia e di certificato”), in base all'adeguamento, i diritti di certificato costeranno 3,84 euro (in luogo dei precedenti 3,68), mentre i diritti di copia, senza certificazione di conformità, partiranno da un minimo di 0,96 euro (fino a 4 pagine) a un massimo di 15,38 euro (per documenti da 51 a 100 pagine), oltre a 6,41 in più per ogni ulteriori 100 pagine (o frazione di 100).

Quanto alle copie autentiche, invece, i diritti andranno da un minimo di 7,69 euro, per gli atti fino a 4 pagine, ad un massimo di 19,23 euro, per gli atti da 51 a 100 pagine (oltre a 7,69 euro in più per ogni ulteriori 100 pagine).

Inoltre, chiarisce la circolare esplicativa di via Arenula (qui sotto allegata), mentre per le copie in formato elettronico, l'aumento è determinato in ragione “del numero delle pagine memorizzate, nella misura precedentemente fissata per le copie cartacee”, per queste ultime i diritti risultano rincarati nella misura del cinquanta per cento.

Qui la circolare del Ministero della Giustizia
Qui la tabella dei nuovi diritti di copia e certificato
Qui il d.m. Giustizia del 7.6.2015
(15/07/2015 - Marina Crisafi)
Le più lette:
» Multa di 3mila euro per gli avvocati che non "denunciano" il cliente sospetto
» Pensioni: allo studio lo sconto di tre anni per l'uscita anticipata delle donne
» Per amici e parenti l'avvocato può anche lavorare gratis
» Ciclisti: arriva il divieto di sorpasso a meno di 1,5 metri
» Separazione: va mantenuta la ex disoccupata anche se può trovarsi un lavoro
In evidenza oggi
Divorzio: addio all'assegno alla moglie che va a stare con un altroDivorzio: addio all'assegno alla moglie che va a stare con un altro
Come si redige il ricorso per Cassazione? La "road map" in una sentenza della Suprema CorteCome si redige il ricorso per Cassazione? La "road map" in una sentenza della Suprema Corte
Commenta con Disqus: Selezionando "Preferisco commentare come ospite" non serve password. Ultime discussioni
blog comments powered by Disqus
Newsletter f g+ t in Rss
Print Friendly Version of this pagePrint Get a PDF version of this webpagePDF