Sei in: Home » Articoli

Cassazione: l'assicurazione non è tenuta a pagare le spese legali se la gestione del sinistro non è complessa

Occorre valutare la complessità del caso e la effettiva necessità dell'intervento di un legale
giudice sentenza martello
La compagnia di assicurazioni non è tenuta a rimborsare le spese stragiudiziali al danneggiato se la gestione del sinistro non ha presentato particolari difficoltà
Lo afferma la Corte di Cassazione con la sentenza n. 11154 del 29 maggio 2015,  spiegando che occorre sempre prendere in considerazione la effettiva necessità dell'intervento di un legale prima di poter pretendere il rimborso delle spese.

Nel caso di specie la Compagnia di assicurazioni aveva evidenziato che la vicenda non presentava particolari difficoltà e che era stata formulata subito una congrua offerta di risarcimento del danno. A quel punto l'intervento dell'avvocato sarebbe stato superfluo.

La Cassazione spiega che quando si intenda ottenere il ristoro di spese legali sostenute per aver incaricato un avvocato, occorre dimostrare il nesso causale tra il sinistro e tali spese. Se tali spese non sono effettivamente necessarie esse non possono essere poste a carico della compagnia.

Al contrario le spese legali vanno riconosciute quando il sinistro presenta delle problematiche giuridiche o quando l'assicurato non ha ricevuto la dovuta assistenza dal proprio assicuratore. 

Insomma secondo la Cassazione i giudici dell'appello hanno errato laddove non hanno valutato se le spese stragiudiziali fossero necessarie e giustificate dalla complessità del caso.

In allegato il testo della sentenza.

Cassazione Civile, testo sentenza n. 11154 del 29 maggio 2015
(29/05/2015 - N.R.)
Le più lette:
» Trattamento fine rapporto: il calcolo online e il calcolo manuale
» La domanda riconvenzionale nel giudizio ordinario
» Strisce blu, sosta gratis se non c'è il bancomat: ecco il testo della sentenza e l'intervista allo studio legale che ha vinto la causa
» Avvocati di strada: è boom di richieste per i legali gratuiti
» Avvocati: cos'è e come funziona la card per girare in Europa
In evidenza oggi
Carta d'identità elettronica: al via da oggiCarta d'identità elettronica: al via da oggi
Contratti luce: se il consenso del cliente è "estorto" si torna al vecchio fornitoreContratti luce: se il consenso del cliente è "estorto" si torna al vecchio fornitore
Commenta
con Facebook
 
Commenta
con disqus
Commenta con Disqus: Selezionando "Preferisco commentare come ospite" non serve password. Ultime discussioni
blog comments powered by Disqus
Newsletter f g+ t in Rss
Print Friendly Version of this pagePrint Get a PDF version of this webpagePDF